Il portafoglio della criptovaluta BRD raggiunge i 6 milioni di utenti, trainato dalla crescita in America Latina e in India

Il portafoglio di criptovaluta mobile BRD ha appena annunciato che oggi conta più di 6 milioni di utenti in tutto il mondo, grazie alla forte crescita in India e in America Latina. Grazie a questo slancio, l’azienda prevede di raggiungere i 10 milioni di utenti all’inizio del 2021.

Creata nel 2015, BRD, con sede a Zurigo, ha inoltre dichiarato di aggiungere circa un milione di nuovi utenti ogni due mesi, dopo aver impiegato inizialmente più di quattro anni per raggiungerne un milione. All’inizio di luglio ha raggiunto i 550.000 utenti attivi mensili. Il co-fondatore e amministratore delegato Adam Traidman attribuisce il crescente interesse per la criptovaluta, soprattutto tra gli utenti alle prime armi, alla pandemia COVID-19.

“L’attuale situazione sta facendo sì che molte persone che rimangono a casa riconsiderino molte domande fondamentali sulla loro vita e sulla loro famiglia “, ha detto a TechCrunch. “La causa ha a che fare con le preoccupazioni in merito a soldi e finanze. La gente ha avuto molto più tempo negli ultimi sei mesi per esaminare i propri investimenti e, di conseguenza, abbiamo scoperto che per la criptovaluta in generale, ma soprattutto per l’attività di BRD, siamo cresciuti in modo davvero significativo”.

BRD, che ha raccolto 55 milioni di dollari di finanziamenti da investitori come SBI Crypto Investment e East Ventures, ha due gruppi principali di utenti. I primi sono i millennial che hanno un reddito discrezionale che investono utilizzando applicazioni come Robinhood anziché avvalersi dei broker tradizionali. Il secondo gruppo è costituito da persone che sono state maggiormente colpite finanziariamente dalla pandemia e che si rivolgono a Bitcoin e ad altre criptovalute per far fronte alle fluttuazioni valutarie nei loro paesi o come alternativa più economica ai bonifici internazionali per inviare denaro ai familiari. La caduta dei tassi di interesse bancari ha anche spinto molte persone a prendere in considerazione varie alternative in cui mettere i loro soldi.

Anche se il Bitcoin e l’Ethereum sono ancora gli acquisti più popolari attraverso BRD, in paesi con fluttuazioni valutarie volatili, come Venezuela, Argentina e India, l’interesse per gli stablecoin, che sono ancorati al dollaro americano, è in crescita. L’azienda sta vedendo una maggiore adozione anche nei paesi dell’Europa dell’Est.

BRD è un portafoglio non custodito e le criptovalute sono memorizzate sui dispositivi degli utenti, il che lo rende più accessibile a chi vive in paesi caratterizzati da un lungo processo di registrazione per poter utilizzare i portafogli custoditi. L’applicazione consente inoltre di utilizzare Apple Pay o le proprie carte di credito per acquistare criptovaluta. Per Traidman, è questa facilità d’uso uno dei motivi della sua crescita.

Più recentemente la società ha annunciato un finanziamento di 15 milioni di dollari di serie B, annunciato nel gennaio 2019 per l’espansione nei mercati asiatici. BRD offre anche strumenti per la blockchain aziendale chiamati Blockset e afferma che attualmente vengono utilizzati per memorizzare l’equivalente di circa 6 miliardi di dollari in criptovalute.

Isacco Genovesi

Author: Isacco Genovesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *